Trattamenti cotto

Trattamenti cotto

Moltissimi italiani hanno scelto il cotto per i loro pavimenti, perché è un materiale caldo ed elegante, con una storia lunghissima, che è entrata nella tradizione e che anche nelle sue incarnazioni più moderne offre una vestibilità assoluta che non teme rivali.

Un pavimento in cotto trasmette intimità, solidità ed eleganza ma richiede una certa quantità di cure per poter mantenere le sue caratteristiche immutate nel tempo. Il problema principale con il cotto è la sua porosità e quindi la tendenza ad assorbire macchie. Tuttavia se preparato, un pavimento in questo materiale riesce a restare perfetto praticamente per sempre. Vediamo quindi i trattamenti per il cotto.

Ti consigliamo di consultare il portale specializzato sul trattamento cotto.

Trattamento cotto a Roma

Le piastrelle di questo materiale sono adattissime per la pavimentazione di terrazze, cucine e camere, ma trattandosi di un derivato dell’argilla, il rischio che si rovini è sempre presente. Un trattamento superficiale sul cotto ne mantiene le caratteristiche visive perfettamente immutate, ma lo rende robusto è destinato a durare. Il primo passaggio da fare è la pulizia superficiale.

Il cotto e infatti tende ad assorbire i grassi che possono trovarsi nebulizzati nell’aria, anche se è stato appena installato ed è necessario effettuare una pulizia superficiale, perché anche le particelle di polvere possono veicolare questi contaminanti.

Trattare il cotto: un servizio professionale

In questa fase si provvede anche di eliminare tutti i piccoli residui di cemento o di collanti che possono essere rimasti sulle piastrelle durante il montaggio. A volte è sufficiente che resti un sottilissimo velo di polvere per rendere davvero difficile un trattamento preservativo per il cotto.

Il lavaggio avviene con un sapone specifico e acqua ad alta temperatura che consente di creare un fenomeno noto come apertura dei pori grazie al quale la superficie del cotto diventa più ricettiva per i trattamenti successivi.

Impermeabilizzazione del cotto

La porosità, soprattutto per quanto riguarda il cotto toscano, è alta ed è necessario impedirgli di assorbire i liquidi. L’impregnante si può applicare sia a mano che a macchina. Soprattutto se si tratta di agire su superfici piuttosto estese può essere necessario contattare una ditta specializzata.

In sostanza viene aggiunto sulla superficie delle piastrelle un idrorepellente e si impiega un procedimento che alterna le direzioni con cui viene distribuito, in modo tale da riuscire a coprire completamente la superficie. Una volta asciugata possono occorrere uno o due giorni a seconda della temperatura e delle condizioni generali, il cotto è pronto per la ceratura, operazione che va ripetuta all’incirca una volta al mese, con un normale straccio e cera idrosolubile.

Trattamento pavimenti in cotto

Se hai bisogno di un trattamento per pavimenti in cotto a Roma, sul sito troverai tutte le indicazioni per i contatti. Ti risponderà un incaricato pronto a chiarire tutti i tuoi dubbi e a consigliarti la soluzione più adatta al tuo problema.

Che si tratti di impermeabilizzazione o lucidatura del cotto, ma anche di altri trattamenti superficiali, i preventivi sono sempre gratuiti e l’incaricato pronto a guidarti nella scelta.

Contattaci per un preventivo gratuito

Vedi Anche:  Lucidatura parquet Roma
Chiudi il menu